saturimetro coronaviruscontagi oggi fanno segnare un nuovo picco in negativo nel numero di decessi registrati nel corso delle ultime 24 ore, sono addirittura 853, cifra di vite perse più alta di tutta la seconda ondata, decisamente preoccupante se osservata nell’insieme e nell’attesa dei prossimi giorni. Al netto di quanto appena scritto, i contagi segnano un fortissimo calo, sono 23’232 con 188’659 tamponi processati.

I dati odierni del solito bollettino del Ministero segnano un punto di svolta, ed un nuovo passo in avanti verso un futuro relativamente più tranquillo per la maggior parte di noi. I guariti sono 20’837 (ieri erano 31’395), ma si registrano tantissimi decessi. Al momento in Italia abbiamo 798’386 positivi, suddivisi in 34’577 in ospedale, 3’816 in terapia intensiva, mentre tutti gli altri sono in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia sono 1’455’022 i casi di Coronavirus in Italia, con 51’306 decessi 605’330 guariti.

 

Contagi oggi 24/11/2020: i dati delle regioni

blank

Fortissimo calo di contagi in Lombardia, quando i giorni scorsi ci aveva abituato con numeri prossimi alle 10’000 unità ogni 24 ore, sono solamente 4’886 il 24/11/2020. Stesso discorso per le altre realtà più colpite, al secondo posto troviamo il Lazio con 2509 contagi, seguita dall’Emilia Romagna con 2501 persone che hanno contratto il virus.

Proseguendo nella disamina delle varie regioni del nostro paese, troviamo poi il Veneto +2194, il Piemonte +2070, la Campania +1764, la Puglia +1567 e la Sicilia +1306. Sotto le 1000 unità si posizionano invece Toscana +962, Liguria +509, Marche +351, Abruzzo +536, Friuli Venezia Giulia +554, Umbria +218, provincia autonoma di Bolzano +160, Sardegna +290, provincia autonoma di Trento +143, Calabria +307 e Basilicata +261. Finalmente sotto i 100 casi sono Valle d’Aosta +73 Molise +72, tanti segnali positivi per tutti.