bonifico truffaMassima attenzione è richiesta per un accredito che gli istituti Intesa Sanpaolo, BNL ed Unicredit hanno riconosciuto quale bonifico fantasma. Gli incaricati alla gestione servizi bancari non hanno reso ufficiale l’arrivo di soldi sui conto correnti e sulle carte di debito degli intestatari iscritti a registro. La Polizia Postale, infatti, ha appena segnalato l’avvenuta truffa nei confronti di tanti italiani che rischiano di azzerare il proprio patrimonio con il rischio di perdere anche importanti informazioni personali. Ecco che cosa sta succedendo.

 

Occhio al bonifico in arrivo: quello fantasma dissangua i conti Unicredit, Sanpaolo e BNL

Le denunce sono partite nei confronti di ignoti segnalati per furto di denaro e dati sensibili. le autorità competenti raccomandano la massima cautela contro le esche degli hacker. Tutto inizia con il phishing cui viene correlato un link sospetto da non cliccare per nessun motivo. Il percorso che porta alla crisi finanziaria è il seguente:

  • ricezione della mail contraffatta
  • apertura del link sospetto
  • dirottamento presso un sito malevolo copiato
  • registrazione dei dati tramite form online

Giungere all’ultimo punto della lista si traduce con il perdere il controllo sulle proprie info e del proprio patrimonio al tocco di un semplice pulsante che consegna agli assalitori la refurtiva. Bisogna considerare a propri che si è nel contesto di una truffa già dopo l’analisi grammaticale del contenuto della mail (in altri casi degli SMS). Detto questo è necessario informarsi presso il proprio istituto inoltrando la documentazione ricevuta alle autorità in attesa di ulteriori istruzioni dopo l’analisi del mittente.

Accertata la frode è consigliabile inserire il mittente in Lista Nera curandosi di non aprire né inoltrare con utenti esterni il messaggio contenente il link. Teniamo gli occhi ben aperti in quanto il pericolo è reale per il bonifico inesistente che si scopre essere soltanto un altro modo per spillare soldi facilmente.