coronavirusSul Coronavirus se ne sono dette tante e sicuramente la disinformazione non è ancora finita. Ma molti sono convinti del fatto che le profezie di Nostadamus ci avessero preso in pieno. Per chi non lo sapesse stiamo parlando del famoso astrologo francese vissuto nel XV secolo che al suo tempo aveva parlato di una “grande peste” che avrebbe condizionato la vita degli esseri umani nel 2020. A secoli di distanze le sue rivelazioni sembrano aver trovato conferma. Ma a quanto pare sembra che le sue predizioni verificate siano soltanto all’inizio. Ecco che cosa potrebbe succedere.

 

Nostradamus aveva individuato il contagio da Coronavirus ma in pochi ci avevano creduto, ecco cosa potrebbe accadere ora

La curva del contagio da Sars-COv2 è in continua crescita in Italia come nel resto del Mondo. Ciò che era stato anticipato nelle lettere di Nostradamus viene oggi confermato (in senso lato). Il dissesto socio-economico indicato negli scritti è ben evidente nella vita di tutti i giorni, dove si vive con l’ansia e la preoccupazione per il futuro.

Il Coronavirus sembra non essere destinato a segnare l’Apocalisse con una soluzione rinvenibile potenzialmente a breve termine con gli studi e l’applicabilità di un vaccino efficace.

Desta, invece, stupore la prospettiva di una Terza Guerra Mondiale rimarcata dalle profezie di Nostradamus che indicano un conflitto interno a due super potenza mondiali divergenti per motivazioni politiche e religiose. Si sono descritti scenari di guerre terroristiche e rotture diplomatiche a livello internazionale.

Oltre questo si è opinato circa i pericoli derivanti dai dissesti idrogeologici del ventunesimo secolo. Tracce di quanto rivelato si trovano negli uragani degli USA e nelle inondazioni che hanno riguardato l’Europa in questo primo periodo autunnale.

Ma sarà nel 2031 che il progresso medico segnerà un nuovo traguardo positivo. Secondo l’interpretazione delle profezie pare che saremo destinati a vivere più a lungo del previsto. Con ogni probabilità riusciremo a superare i 100 anni.