Fisco

I nuovi report inerenti ai redditi del 2018 dichiarati dagli Italiani, svelano una realtà del paese abbastanza sconcertante. Stando alle analisi effettuate da Itinerari Previdenziali nella loro settima indagine, viene svelato che circa la metà degli Italiani non dichiara alcun reddito, vivendo di conseguenza a carico di qualcun altro. Con una percentuale pari al 48,38% della popolazione, tale entità svela una fotografia tipica di un paese che in fin dei conti è membro del G7.

Fisco: il paese presenta un’elevata infedeltà fiscale

Grazie ad una indagine effettuata su base annuale attraverso le dichiarazioni IRPEF e IRAP, Itinerari Previdenziali ha delineato la distribuzione dei redditi dichiarati e, per tanto, la situazione socio economica del paese. Al fine di offrire un quadro il più possibile fedele alla realtà, l’ente ha inserito all’interno dell’analisi anche delle indagini inerenti alle imposte dirette ed indirette ed è cosi che è stato possibile evidenziare tre punti principali:

  • l’Italia è un paese di poveri: solo 31 milioni di cittadini contano una dichiarazione dei redditi in positivo;
  • gli scaglioni di reddito fino a 20.000 euro hanno visto diminuire sia contribuenti che reddito e carico fiscale;
  • nel bel paese solo il 43,89% dei cittadini paga il 2,42%, mentre la restante fetta composta dal 13,07% paga ben il 58,95% dell’IRPEF.

Una delle conseguenze relativa a questi dati non può che essere l’avanzamento dell’economia sommersa in un paese come l’Italia dove l’infedeltà fiscale ha già un tasso elevato. E’ infatti surreale credere che circa la metà della popolazione totale possa vivere a seguito di redditi tanto bassi. Restate connessi per scoprire ulteriori dettagli a riguardo.