aggiornamento decoder digitale terrestre DVB T2In Italia sta per approdare il DVB T2, corrispondente al nuovo protocollo di comunicazione per il sistema informativo radio-televisivo. Siamo in presenza del nuovo Digitale Terrestre 2.0 che tanti italiani non sono in grado di accogliere causa mancanza di un aggiornamento fondamentale. La sua assenza preclude l’utilizzo dei canali RAI e Mediaset che saranno inseriti nella lista ufficiale già dal mese di Gennaio 2021. Ecco una guida all’installazione per ottemperare la corretta ricezione delle trasmissioni quotidiane.

 

DVB T2: cosa fare per avere i nuovi canali RAI e Mediaset in Italia sul tuo televisore

Possiamo confermare che non è richiesto alcun intervento tecnico di manutenzione straordinaria per antenne e cavi di connessione all’etere televisivo. Detto questo l’unico problema potrebbe consistere nel decoder obsoleto. Ed infatti il nodo della questione è proprio questo. Abbiamo la necessità di predisporre un sistema di decodifica aggiornato per il segnale in ingresso ora adeguato alle direttive dalle emittenti nazionali. I passi da seguire sono i seguenti:

  • test di verifica per la ricezione dei canali
  • sostituzione decoder
  • valutazione cambio TV
  • aggiornamento canali in linea (nuova numerazione)

Per il test gratuito si accede ai canali 100 e 200 appositamente predisposte dai provider. Per esito positivo ogni intervento di modifica è da considerarsi nullo. Nel caso opposto, invece, si passa al secondo e terzo punto valutando se cambiare decoder o TV.

Per il cambio del solo componente esterno ci si può affidare alla promo Bonus TV del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) che rende ancora disponibili gli sconti fino al 31 Dicembre 2021. Si regalano da 25 a 50 Euro nel caso in cui il fattore ISEE sia inferiore a 20.000 Euro. In tal senso è quindi plausibile aspettarsi il decoder Gratis da scegliere online o in negozio presentando modello scaricabile a questo indirizzo.

Il cambio TV, invece, garantisce la compatibilità piena obbligata dalle disposizioni legislative attive dal 1 Gennaio 2017. Massima qualità per apprezzare i canali HD e certezza di poter ricevere ogni trasmissione in ingresso.

Il passo comune che si applica in entrambi i frangenti è quello dell’aggiornamento canali che porteranno ovunque l’alta definizione sbarazzandosi delle trasmissioni SD che stanno generando flussi di segnale doppio per il medesimo canale (ad esempio: Canale 5 al numero 5 e Canale 5 HD al numero 505). Tutto si uniformerà con spazio esclusivo alle trasmissioni in alta qualità. Provvedete ora ad aggiornare il vostro televisore approfittando magari degli sconti Black Friday.