Un dispositivo medico quotidiano, chiamato pulsossimetro (o saturimetro), ha recentemente iniziato ad attirare l’attenzione per il suo potenziale nella diagnosi e nel monitoraggio dei sintomi del COVID-19. Una piccola apparecchiatura che si aggancia al dito di una persona, il pulsossimetro misura il polso e la percentuale di ossigeno nel sangue.

Viene utilizzato principalmente per il monitoraggio dei pazienti in ospedale, compresi quelli che hanno subito alcuni interventi chirurgici e a casa da persone con problemi respiratori.

Secondo i medici, il dispositivo aiuta l’operatore sanitario a decidere se il paziente ha bisogno di ossigeno extra.

Il dottor Arvind Kumar, direttore dell’Istituto di chirurgia robotica e presidente del Centro di chirurgia toracica e trapianto di polmone presso il Sir Ganga Ram Hospital di Nuova Delhi, ha affermato che un pulsossimetro misura la saturazione di ossigeno nel sangue e la frequenza cardiaca facendo brillare una luce attraverso la pelle e rilevare sia il colore che il movimento delle cellule del sangue.

Le cellule del sangue con una buona quantità di ossigeno sono di colore rosso vivo mentre altre sono di colore rosso scuro. Il pulsossimetro confronta il numero di globuli rossi luminosi con i globuli rossi scuri per calcolare la saturazione di ossigeno come percentuale, ha detto. Quindi, se l’osservazione dice il 95 per cento, significa che il 5 per cento delle cellule del sangue è stato impoverito di ossigeno. Ha aggiunto:

“Il pulsossimetro aiuta a rilevare l’ipossia, una condizione in cui il corpo è privato di un adeguato apporto di ossigeno.”

Secondo il dottor Kumar, il normale livello di saturazione di ossigeno nel sangue per una persona sana sarà di circa il 95-100%. Il livello di ossigeno inferiore al 95% indica che c’è un problema polmonare. Un livello inferiore al 92% suggerirebbe che la persona è gravemente malata e potrebbe aver bisogno di ossigeno supplementare o di essere monitorata in ospedale.

Un pulsossimetro funziona a batteria e fornisce risultati in tempo reale su un piccolo display a LED (diodo a emissione di luce) sul dispositivo stesso.