soldiMolti cittadini italiani, e nel mondo, optano per una scelta comune, ossia quella di tenere il proprio denaro fermo sul proprio conto corrente accumulandolo, anche in grandi somme. Ma è la scelta giusta? Senza ombra di dubbio risparmiare denaro è sempre una buona scelta per tutti, ma, soprattutto in questo periodo storico, dubbi e rischi sono sempre all’ordine del giorno. Proprio per questo, è giusto porsi delle domande in merito e valutare se tenere fermi i soldi sul proprio conto corrente è la scelta adatta a noi. Scopriamolo di seguito.

 

Soldi fermi sul conto corrente: qual è la scelta migliore da fare

Molteplici ricerche hanno calcolato che diverse persone nel mondo hanno fermi circa 1.500 miliardi di euro sui propri conti correnti, una cifra molto vicina al PIL del nostro Paese. Una situazione analoga sembra valere anche per il resto d’Europa: secondo L’EBA (Europien Bank Authority), il continente ha in totale un equivalente di 10.000 miliardi di euro fermi nei conti in banca, tenendo anche conto che il PIL è di 12.000 miliardi.

Nessuno però tiene in considerazione un particolare estremamente importante, ovvero che il potere d’acquisto della moneta tende a diminuire sempre di più con il passar del tempo. Questo significa che, nel caso in cui abbiamo sul proprio conto corrente molti soldi fermi, con quella cifra domani possiamo acquistare meno. La soluzione a tutto ciò per molti sembra utopia, ma sarebbe utile investire i propri soldi, anche con l’aiuto di un consulente che vi aiuta nelle vostre scelte. Per chi incomincia, e lo fa con buona volontà, potrebbe essere davvero una salvezza.