conto corrente banche

I conti correnti sono tra gli strumenti bancari più utilizzati nel nostro paese e nel resto del mondo. Con l’avvento delle banche online, di fatto, è diventato molto semplice e veloce aprirne uno: basta infatti scaricare sul proprio Smartphone l’app della banca in questione e, seguendo la procedura rapida, il nostro conto corrente sarà subito online. Negli ultimi mesi, però, si è spesso parlato di chiusure anticipate, effettuate dalle banche banche al presentarsi di determinate condizioni. Scopriamo dunque di seguito alcuni dettagli a riguardo.

Conti correnti: chiusure straordinarie ed anticipate, cambiano ufficialmente le direttive

Fin’ora, sebbene solo in casi straordinari, le banche potevano avvalersi della facoltà di chiudere in maniera anticipata i conti correnti dei cittadini Italiani. Grazie al nuovo disegno di legge, però, tutto ciò non potrà più accadere o, almeno, in parte.

Fino ad alcune settimane fa, di fatto, erano necessari l’inattività del conto o una giusta causa per poter concludere in maniera anticipata il rapporto bancario. D’ora in avanti, però, le banche non potranno più agire seguendo le modalità appena riportate. L’inattività del conto corrente, dunque, non potrà essere più utilizzata come causa portante della chiusura anticipata del CC, anche nei casi in cui lo stesso non venga utilizzato per molteplici mesi. La stessa prerogativa, inoltre, verrà applicata anche agli strumenti di pagamento, quali carte di credito/debito o prepagate.

Per conoscere infine tutte le altre motivazioni per cui le banche possono sospendere il vostro conto corrente, vi invitiamo a visionare questo articolo in cui vengono approfonditi i vari casi.