telefoniVecchi telefoni polverosi possono configurarsi come un’imperdibile opportunità di business per collezionisti e semplici amanti del vintage tecnologico. Si scopre che alcuni modelli possono stimarsi intorno ai 2000 Euro. Non stiamo parlando dell’ultimo top di gamma Samsung sponsorizzato in TV con tutte quelle evoluzioni 3D ma di cellulari dimenticati chiusi in un cassettino da scrivania. Possono rappresentare una vera miniera d’oro. Ecco quali sono.

 

Telefoni antichi: questi valgono più oro di quanto pesano

Ci sono dispositivi unici al mondo, alcuni hanno fatto la storia ed alti la faranno. Quelli presenti nella seguente lista non tramontano ed anzi aumentano di valore arrivando a cifre record.

 

Mobira Senator

Un pesante fardello circuitale da ben 3 Kg. Muniti di cornetta ed apparecchio radiomobile portatile è il primo tentativo fallito di telefonino portatile. L’insuccesso dell’operazione Nokia fa però da contorno ad un valore stimato di 1000 Euro ai giorni nostri.

 

Motorola DynaTAC

Al mondo ne sono stati regalati solo 30.000 esemplari con la casa costruttrice che ha confermato l’arrivo del primo, vero e proprio cellulare portatile della storia. Antico ed immediatamente riconoscibile per il suo design minimal vale oggi qualcosa come 1000 Euro. Non lo troverete nei mercati dell’usato in strada ma meglio controllare in casa.

 

Ericsson T10

Stimato dai collezionisti per il suo intramontabile sportellino apribile sulla tastiera. I collezionisti fanno faville per averlo ad un prezzo di partenza minimo di 2000 Euro.

 

Nokia 8800 Gold Arte

Un’edizione limitata e come ogni edizione speciale ha un prezzo ragguardevole ad anni di distanza. Ben 1000 Euro per avere la possibilità di osservare la placcatura in oro ed avere il feeling degli inserti in vera pelle.