Sky

E’ in arrivo un periodo di grandi cambiamenti per Sky. La piattaforma satellitare a breve dovrà partecipare al bando per i diritti tv della Serie A nel prossimo triennio, un assett ovviamente strategico. Intanto, però, la pay tv ha già partecipato all’assegnazione dei diritti tv per la Champions League sempre nel prossimo triennio.

 

Sky perde l’esclusiva della Champions: ecco il nuovo palinsesto

Sky continuerà a trasmettere sino al 2024 la principale competizione calcistica per club, ma con una sostanziale novità. La pay tv non avrà (come previsto dal bando UEFA) l’esclusiva totale di tutta la competizione. Sky si è aggiudicata, infatti, il solo pacchetto con 104 partite della competizione. Da queste 104 partite è però esclusiva una partita a turno per il martedì ed il mercoledì ed anche le fasi finali del torneo, da semifinali a finale.

Ad aggiudicarsi il pacchetto delle migliori partite del mercoledì è stato, a sorpresa, Amazon. Quest’assegnazione rappresenta un vero inedito nel nostro paese: il colosso statunitense avrà l’esclusiva di 16 partite, dai gironi sino alla semifinale. I migliori match del martedì saranno esclusiva di Mediaset. Sempre Mediaset si è aggiudicata i diritti tv per la trasmissione della finale, per un totale quindi di 17 partite.

Va da sé che questa divisione dei diritti rappresenti per Sky una sorta di ridimensionamento. Sky, che ha battuto la concorrenza di DAZN, ha però ora una possibilità per cercare di ottemperare a questa situazione. Il gruppo inglese infatti a breve probabilmente aprirà le trattative con Amazon e Mediaset per la condivisione delle esclusive.