App: la folle idea che rileverà il Covid-19 da un semplice colpo di tosse

Alcuni Ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) hanno usufruito del machine learning per realizzare un software capace di analizzare la tosse dell’utente in modo tale da scoprire se questo è positivo al Covid-19. Nel caso in cui l’esperimento dovesse risultare efficace verrà realizzata un’app apposita.

Fino ad oggi l’unica applicazione collegata al virus e alla sua distruzione è senza dubbio Immuni. Essa ha permesso in passato di avvisare in modo del tutto anonimo le persone con cui si è stati a stretto contatto.

 

App: lo studio effettuato dall’IEEE Journal of Engineering in Medicine and Biology

Uno studio pubblicato dall’IEEE Journal of Engineering in Medicine and Biology dichiara che è stato creato un modello di Intelligenza Artificiale (IA) che potrebbe essere in grado di individuare persone asintomatiche attraverso i colpi di tosse. Sembrerebbe che il modello sia accurato al 98,5%. Al fine di ottenere un servizio efficace, i ricercatori hanno ottenuto oltre 200.000 campioni, inclusi quelli di 2500 utenti che hanno confermato di aver contratto il COVID-19 o di essere asintomatici.

Ad oggi il team da cui è partita l’iniziativa sta progettando un’app di pre-screening gratuita e accessibile a tutti. Per di più sta collaborando con diversi ospedali per aumentare le registrazioni e migliorare ulteriormente l’IA.

Quest’ultima potrebbe essere sfruttata anche da smart speaker e integrata negli assistenti digitali (come ad esempio Siri ecc) per effettuare delle valutazioni ogni giorno. Ovviamente tutto ciò sarà possibile a patto che il dispositivo di input permetta registrazioni di qualità e le gestisca rispetto la privacy degli utenti.