truffe Unicredit Sanpaolo BNLBanche e Polizia Postale esortano i clienti alla cautela nei confronti delle truffe che stanno insorgendo a danno dei conti correnti e delle carte di credito e di debito. Una nuova trance di frodi telematiche fa scattare l’allarme delle autorità per gli iscritti a registro di Unicredit e Sanpaolo. Sono coinvolti risparmiatori a più livelli mentre anche BNL sta incontrando serie difficoltà nella gestione delle pratiche. Bisogna fare attenzione ai tentativi di assalto che scopriremo più avanti in questo articolo.

 

Truffe contro Unicredit e Sanpaolo: utenti perdono tutto per colpa di una svista

Basta una semplice disattenzione o un momento di panico per cadere nella trappola degli hacker. Non potendo attaccare in modo efficace i server protetti degli istituti riversano messaggi compromettenti nelle mailbox e negli SMS degli interessati. Un messaggio pericoloso può mettere a rischio chiunque di noi. Posto sbagliato nel momento sbagliato.

Siamo nel contesto del phishing ed anche dello smishing. Terminologie entrate nel bagaglio linguistico comune che identifica due metodi per entrare indebitamente in possesso di dati personali e bancari. Il primo usa le email ed il secondo gli SMS che risultano essere più diretti e personali. La comunicazione in arriva è spesso allarmante ed indica la necessità di provvedere a rettifiche dati ed accessi obbligati per colmare un ipotetico problema segnalato.

In ogni caso possiamo parlare di truffe che si potenziano con le componenti vere e proprie dell’attacco cui si giunge tramite il link fraudolento spesso proposto in calce all’informativa scritta. Da qui si giunge al pharming e più precisamente al fom compilativo che richiede dati sensibili e che si può riassumere con il termine formjacking. NON bisogna inserire MAI dati strettamente confidenziali, pena la perdita di controllo sulle proprie generalità e sul proprio profilo bancario.

Quello che invece dobbiamo fare è chiedere ulteriori informazioni alle autorità competenti ed allo stesso istituto di appartenenza. In questo modo possiamo avere la certezza di essere in presenza di un messaggio illecito. In tutti gli altri casi è consigliabile creare una Black List di contatti scomodi e cestinare quanto prima il messaggio segnalandolo prontamente a chi di dovere. Non cascateci, tutelatevi!