A partire dallo scorso 2 novembre 2020 l’operatore Tim Italia ha introdotto il nuovo servizio denominato Go Safe, che è un’estensione della garanzia di smartphone attraverso il quale si usufruisce della copertura da danni accidentali per 12 mesi.

Le anticipazioni degli scorsi giorni sono quindi state confermate, con le quali si annunciava l’imminente commercializzazione della nuova iniziativa nata dalla collaborazione tra l’operatore ex monopolista e Covercare, vero fornitore del servizio. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Tim lancia Go Safe

Prima di procede con i dettagli di TIM Go Safe, bisogna far presente sin da subito che questo non sostituisce il già esistente servizio Sempre Sicuro Display (che garantisce il display da danni accidentali per 12 mesi), ma lo affianca. TIM Go Safe, rivolto soprattutto ai clienti che acquistano un nuovo dispositivo, offre la protezione da danni accidentali come cadute, urti ed eventi che possono causarne il malfunzionamento, inclusi i danni causati da liquidi, con un solo intervento di riparazione incluso.

Il servizio ha una durata di 12 mesi dal momento della sua sottoscrizione e viene fornito da Covercare al cliente finale in abbinamento all’acquisto, di un solo device, presso uno dei Punti Vendita TIM, che appartenga al listino TIM in vigore al momento della sottoscrizione. Si tratta di un servizio a pagamento, il cui costo deve essere pagato dal cliente in unica soluzione presso il negozio TIM al momento dell’acquisto della card necessaria per attivare TIM Go Safe.

Il prezzo varia in base alla fascia di appartenenza del terminale acquistato, si parla di 99 euro per smartphone nuovi di valore compreso tra 0 e 499.99 euro, 125 euro per smartphone nuovi di valore compreso tra 500 euro e 999.99 euro e di 149 euro per smartphone nuovi di valore superiore a 1000 euro. TIM Go Safe è anche abbinabile a dispositivi usati, già in possesso del cliente.