Ubisoft ha spinto due dei suoi giochi più importanti, Far Cry 6 e Rainbow Six Quarantine, fuori dall’anno in corso. Ciò significa che li vedremo arrivare aprile 2021 e marzo 2022. Durante una chiamata sugli utili, il CFO Frédérick Duguet ha ridotto leggermente la tempistica, affermando che la società prevede che entrambi raggiungeranno la prima metà dell’anno fiscale.

La società ha annunciato i ritardi come parte del suo recente rendiconto finanziario degli utili. Ha anche aggiornato le sue aspettative per riflettere i ritardi di questi due “titoli ad alto contributo”, che a suo avviso sono stati a causa delle difficoltà di produzione nel lavorare da casa”.

Il team di Far Cry ha spiegato il ritardo in una dichiarazione pubblicata su Twitter

“All’inizio di quest’anno, ti abbiamo presentato Far Cry 6, il gioco più ambizioso della serie fino ad oggi. Abbiamo promesso una fantasia coinvolgente per guidare una rivoluzione guerriglia moderna ambientata in un mondo ricco ed esotico, pieno di momenti memorabili, personaggi assassini e una storia epica. Sebbene sappiamo che siete tutti ansiosi di mettere le mani su Far Cry 6, vogliamo farvi sapere che ci è stato concesso più tempo per permetterci di rendere questo il gioco a cui aspirate concentrandovi sul benessere dei nostri team in questo contesto globale senza precedenti. I nostri team in tutto il mondo stanno lavorando negli studi e dalle loro case per riversare la loro passione e creatività nella creazione di un gioco indimenticabile, che speriamo ti piacerà. ”

Far Cry 6 era stato fissato per il 18 febbraio 2021, mentre Rainbow Six Quarantine aveva come target l’inizio del 2021. Quarantine era già stato ritardato nel 2019, insieme a Watch Dogs Legion e Gods & Monsters (ora ribattezzato Immortals: Fenyx Rising ). All’epoca, il CEO Yves Guillemot ha attribuito i ritardi a una performance deludente di altri giochi recenti, dicendo che il tempo extra era necessario per rendere i progetti all’altezza del loro potenziale. Watch Dogs è uscito questa settimana, mentre Immortals è previsto a dicembre.
Ubisoft ha già pianificato i dettagliati per offrire aggiornamenti di nuova generazione con prestazioni migliorate e per il momento, almeno, non sta facendo in modo che le versioni di nuova generazione costino 70 euro.