ENEL ENI truffa contatori Polizia

Negli ultimi mesi, con l’aggravarsi della situazione sanitaria ed economica nel nostro paese, centinaia di migliaia di consumatori Italiani hanno iniziato a sfruttare molteplici escamotage per risparmiare quotidianamente. In alcune occasioni si tratta di piccoli trucchetti legali ma, nella maggior parte dei casi, sono state rilevate delle vere e proprie truffe. Di recente, infatti, ha iniziato a diffondersi in tutto il paese la truffa dei contatori modificati. Attraverso dei semplici strumenti come magneti e punzonatori, i truffatori riescono a sabotare i contatori elettrici, camuffando quindi il reale consumo effettuato.

Nonostante sia totalmente illegale, manomettere i contatori elettrici è estremamente rischioso sia per l’utilizzatore che per chi effettua la modifica. Colti in flagranza di reato, di fatto, si rischiano ingenti sanzioni di tipo amministrative e penali. Nello specifico, la manomissione dei contatori elettrici prevede la reclusione da 6 mesi a 3 anni e una multa da 103 euro fino a 1032 euro. Proprio per questo motivo, quindi, scopriamo di seguito alcuni metodi legali per risparmiare.

Contatori Modificati: ecco alcuni metodi per risparmiare legalmente

Risparmiare sulle bollette evitando metodi illegali è possibile. Di recente, infatti, il nostro Governo ha messo a disposizione molteplici bonus che permettono di ottenere ingenti sconti. Tra questi, quindi, rientra anche il bonus Luce e Gas, il quale permette di ricevere fino a 200 euro di sconto. 

Negli ultimi mesi, inoltre, aziende come Enel Energia hanno deciso di aiutare i propri clienti, proponendo delle nuove offerte molto interessanti e super convenienti. Enel, di fatto, ha da poco lanciato un nuovo piano tariffario che prevede la possibilità di ottenere ben 3 ore gratuite di elettricità al giorno. Per tutti gli interessati, ecco di seguito il link diretto al sito ufficiale della società.