ENEL ENI truffa contatori Polizia

Manomettere il proprio contatore attraverso dei semplici strumenti come magneti e punzonatori, potrebbero non essere una buona idea. Con l’aggravarsi della situazione economica nel nostro paese, le aziende maggiormente colpite dalla truffa dei contatori modificati, come Enel ed Acea, hanno innalzato i livelli di sicurezza, sviluppando delle soluzioni all’avanguardia che permettono di rilevare in poco tempo i truffatori. 

Di recente, infatti, una maxi retata dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha portato all’arresto di molteplici soggetti ritenuti responsabili di aver manomesso contatori per conto di terzi. Ciononostante, però, ricordiamo che a pagarne le conseguenze, non sono esclusivamente i tecnici che modificano gli apparati ma, bensì, anche gli utilizzatori stessi. Colti in flagranza di reato, si rischia infatti di incorrere in pesanti sanzioni amministrative e penali. Proprio per questo motivo, quindi, scopriamo di seguito alcuni metodi per risparmiare legalmente.

Contatori Modificati: ecco come risparmiare legalmente

Risparmiare in bolletta evitando metodi illegali come quello dei contatori modificati è possibile. Di recente, infatti, il nostro Governo ha stanziato svariati miliardi di Euro per l’attivazione di bonus e sconti. Tra questi, quindi, rientra anche il bonus Luce e Gas che permette ai cittadini di risparmiare ogni mese ingenti somme.

Inoltre aziende come Enel Energia hanno deciso di sviluppare dei nuovi piani che permettano ai consumatori di risparmiare ulteriormente. Ad oggi, di fatto, Enel propone una soluzione molto interessante che permette di ottenere ben 3 ore gratuite di energia al giorno. Per tutti gli interessati, ecco di seguito il link diretto al sito ufficiale della società.