aggiornamento decoder digitale terrestre DVB T2Se non forzerai l’aggiornamento del televisore non riuscirai a vedere i nuovi canali RAI e Mediaset previsti a partire da inizio Gennaio 2021. Si fa strada il DVB T2 per un Digitale Terrestre che cambia notevolmente la portata della qualità generale degli stream. Per ottenere le novità occorre che che tu segua una rapida procedura ben precisa.

 

DVB T2: entra nel mondo del nuovo digitale terrestre con l’aggiornamento

La vecchia frequenza a 700 MHz finora in uso per il sistema di ricetrasmissione televisiva cade in disuso portandosi all’attenzione della rete 5G. Questo cambio tecnico introduce un nuovo sistema di diffusione dei canali basato sull’uso di nuovi protocolli facenti capo al decoder DVB T2, ora indispensabile per ottenere la visione in chiaro di tutto.

I clienti saranno chiamati ad aggiornare le proprie apparecchiature previa verifica della compatibilità che si ottiene tramite il test gratuito ai canali 100 e 200 dell’attuale Digitale Terrestre. La dimostrazione fornisce prova della capacità di ricevere i canali HD previsti da inizio 2021 e con decorso a termine entro Giugno 2022.

Se il test risulta positivo significa che il costruttore ha già implementato il decoder aggiornato per il televisore. Non si dovrà fare assolutamente nulla. Nell’ipotesi di test negativo, invece, dovremo scegliere se cambiare TV o decoder.

Se si preferisce ottenere una TV nuova ci si sobbarca la spesa del componente che garantisce display HD e sicura ricezione. In caso di solo componente esterno il MISE offre il decoder Gratis alle famiglie italiane per uno sconto da 25 a 50 Euro deducibile sulla base dell’auto dichiarazione ISEE. Ulteriori informazioni si possono trovare tramite il sito ufficiale.