decreto ristoriDopo le limitazioni imposte dal nuovo DPCM il Governo ha varato il decreto Ristori, per cercare di aiutare le attività commerciali più colpite. Tra le iniziative del nuovo decreto ancora presente il bonus da 600 euro introdotto già con il decreto Cura Italia; inoltre il decreto Ristori aumenta il bonus a 800 euro senza alcuna modifica dei requisiti precedentemente stabiliti. Introdotto un nuovo bonus, di 1’000 euro una tantum, anche per gli stagionali dello spettacolo, tra i gruppi più colpiti dall’emergenza.

Occhio di riguardo anche per i lavoratori dello sport che vedranno il bonus salire da 600 a 800 euro ma per il solo mese di novembre. Il bonus si rivolge ai lavoratori con contratto di collaborazione delle società colpite dalle restrizioni del nuovo DPCM.

Decreto Ristori: ecco a chi spettano i nuovi bonus

 

Nello specifico verranno coinvolti dal nuovo decreto diverse categorie; i lavoratori del Comitato Olimpico Nazionale, il Comitato Italiano Paralimpico le federazioni sportive nazionali, le organizzazioni di promozione sportiva riconosciute; presenti anche le società e le associazioni sportive dilettantistiche. Tutti coloro i quali avessero già potuto accedere ai fondi di di marzo e i successivi vedranno erogato il bonus senza la necessità di effettuare una nuova richiesta.

Per coloro che invece si trovano per la prima volta nella possibilità di accedere al bonus la richiesta andrà inviata alla pagina Sport e Salute del Ministero dell’Economia e delle Finanze; si dovrà presentare entro il 30 novembre 2020. Per accedere al bonus sarà necessario non ricevere altre forme di sussistenza come redditi paralleli opinioni; esclusi anche i percettori del reddito di cittadinanza e di quello di emergenza, cosi come gli spettanti della cassa integrazione.