Soldi-falsi

Molti si chiedono se è reato possedere una banconota falsa, cosa fare nel momento in cui ci è stata data, cosa accade se paghiamo con quest’ultima senza saperlo. Quello che possiamo affermare con certezza è che può capitare davvero a chiunque di avere dei soldi falsi di resto, per poi riutilizzarla successivamente per pagare altra merce. La legge dice che chi scambia dolosamente la moneta falsa compie reato, ma non chi la possiede. Dunque, possedere una banconota falsa nel portafogli o in casa non è assolutamente reato. Cosa si rischia e cosa fare? Scopriamolo di seguito.

Soldi falsi: cosa si rischia a possederli e cosa fare

Spesso non controlliamo bene se una banconota che ci è stata data è falsa o meno. Tuttavia, può capitare che quando andiamo a darla ad un commerciante, quest’ultimo si accorge che è falsa. Può capitare anche quando versiamo il denaro in banca, oltretutto. Il vero e proprio reato scatta nel momento in cui una persona cerca di spacciare per vera una banconota che non lo è affatto. Quando ci troviamo nella situazione che la possediamo, è cosa buona e giusta distruggerla oppure consegnarla alle autorità in buona fede. Non succederà assolutamente nulla, in quanto manca la volontarietà di commettere reato. In definitiva, se si riceve di resto una banconota falsa e la si spende in un negozio senza sapere che questa è falsa, non è reato e non si può essere puniti.

Si possono commettere due reati con le banconote false:

  • nel caso in cui si riceve una banconota falsa e, nonostante ci fossimo accorti che sia falsa, cerchiamo di spacciarla a qualcun altro;
  • se si detiene la moneta a la si mette circolazione. La sola detenzione non è reato.

Dopo che ci siamo accorti che la banconota è falsa non è assolutamente possibile spenderli. Una cosa da fare è distruggere la banconota o recarsi ad uno sportello bancario e postale dove, la banconota dopo essere dichiarata falsa, viene sottratta al proprietario in cambio di un verbale e una copia della banconota. Dunque, non spetta nessun indennizzo economico in cambio della consegna della banconota falsa.