Diesel batte auto elettriche

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria ascesa delle automobili elettriche sia a livello tecnologico che nel mercato, le vetture ad elettroni hanno infatti conquistato gli utenti grazie ad un binomio fatto di efficienza e affidabilità, cosa che ha spinto tra l’altro le varie case automobilistiche ad una vera e propria gara versa la progettazione di modelli sempre più avanzati e performanti, in modo da offrire un listino completo e competitivo.

Ovviamente però l’ultimo test re di ogni prodotto è il mercato, il quale però non sta vedendo un capovolgimento di ruoli, il motore Diesel infatti sta continuando a dominare incontrastato, risultando ancora la scelta d’elezione per tutti gli automobilisti intenzionati ad acquistare un’automobile.

I motivi dietro a questo predominio che alienano le auto ad elettroni sono vari, vediamo insieme perchè.

Ecco perchè l’elettrico ancora non vince

I motivi che ergono ancora il Diesel ancora al di sopra del motore elettrico sono vari, per capirli dobbiamo però metterci nei panni di un possibile acquirente intenzionato ad acquistare una nuova automobile, il quale sicuramente tiene alla salute dell’ambiente, ma anche a quella del suo portafogli.

I motivi che rendono il Diesel la scelta preferita sono infatti accomunati dal fattore economico, questo dal momento che le auto elettriche in quanto basate su una tecnologia più giovane, presentano costi di listino e di gestione/manutenzione più elevati rispetto a quelle Diesel più collaudate e con una storia più lunga.

Come se non bastasse, a ciò bisogna aggiungere anche il dettaglio legato alla ricarica, la scarsa presenza di colonnine di ricarica infatti, obbliga in caso di lunghe tratte a calcolare molto finemente gli spostamenti, un dettaglio fastidioso certamente evitabile con le auto di vecchia concezione.