profezie apocalisseIl mondo potrebbe diventare un posto buio e desolato dopo il Coronavirus. Ad annunciare l’inizio di quella che potrebbe passare come l’Apocalisse è stato il noto astrologo francese Nostradamus che già nel XV secolo aveva parlato di una non meglio specificata “grande peste“. Molti teorici pensano si possa effettivamente trattare del Covid-19 visti i dettagli inclusi all’interno delle antiche profezie. Scopriamo di più.

 

Nostradamus: criptiche profezie sul futuro annunciano la fine di tutto dopo il Coronavirus

Una situazione che rischia di degenerare quella relativa alla nuova emergenza sanitaria che si mantiene pressoché costante da diversi mesi a questa parte. Preannunciata dalla profetiche parole di Nostradamus si conferma quale spina nel fianco del genere umano. Tane le difficoltà economiche e sociali cui siamo chiamati. Ma pare che sia soltanto il prologo di un triste capitolo storico.

All’interno delle profezie dell’Apocalisse si celano anche i riferimenti ad una Terza Guerra Mondiale tra due super potenze mondiali non espressamente indicate. Le motivazioni non sono state addotte ma si pensa si possa parlare di estremismi religiosi e rivendicazioni commerciali.

Allo stesso tempo molto concreta appare la teoria della natura sovversiva contro il genere umano che ha mutato profondamente l’ecosistema terrestre. Colpisce la frase “vedremo le acque innalzarsi e inghiottire la terra sotto i nostri piedi”. Si offre chiaramente riscontro con gli eventi avversi che in questi mesi e negli ultimi anni hanno spazzato via intere città americane con uragani e porzioni di Terra in Europa con le inondazioni incontrollate.

Ma c’è anche uno spiraglio di speranza per il futuro con le profezie che parlano di un ritorno ad una vita più longeva dovuta alle ottimizzazioni in campo medico-sanitario. Vivremo oltre 100 anni a quanto pare. Vedremo se potrà essere proprio così.