blank

Nel mese di settembre, Microsoft ha annunciato che in autunno avrebbe rilasciato un aggiornamento opzionale che avrebbe comportato la disinstallazione di Adobe Flash Player, impedendone la reinstallazione. L’update in questione è stato rilasciato proprio qualche ora fa.

Microsoft ha rilasciato l’aggiornamento KB4577586Aggiornamento per la rimozione di Adobe Flash Player: 27 ottobre 2020” per rimuovere Adobe Flash da tutte le versioni di Windows 10 e Windows Server. L’update è opzionale e può essere scaricato solamente attraverso il catalogo Microsoft, ma una volta installato sul proprio PC non potrà più essere rimosso.

Windows 10, l’ultimo update rimuove Flash e ne vieta la reinstallazione

Questa è un’azione che precede il ritiro di Adobe Flash Player per il sistema operativo di Microsoft, per il quale verrà cessato il supporto entro i prossimi mesi. L’ultima versione di Edge basata su Chromium perderà il supporto ad Adobe Flash Player nel gennaio del prossimo anno. 

Stiamo rilasciando questo aggiornamento per la rimozione di Adobe Flash prima della fine del supporto per aiutare i clienti a testare qualsiasi impatto che potrebbe verificarsi con la rimozione di Adobe Flash Player“, ha riferito Microsoft.

Tuttavia, come notato da Bleeping Computer, l’aggiornamento rimuove solo Flash versione in bundle per Windows 10 e non qualsiasi versione standalone che l’utente ha installato sul proprio dispositivo. Non rimuove, dunque, Adobe Flash da Microsoft Edge o da altri browser.

Microsoft ha infine affermato che renderà disponibile questo aggiornamento tramite WSUS e Windows Update per eseguire la rimozione su larga scala di Adobe Flash Player all’inizio del 2021, quando Flash avrà raggiunto la fine del suo ciclo di vita.