Secondo l’agenzia di stampa sud-coreana Yonhap, Samsung Display avrebbe ottenuto il permesso, da parte del Dipartimento del Commercio americano, per commerciare con Huawei.

Il colosso cinese sarebbe la prima azienda coreana ad ottenerlo e non è sicuramente una concessione da poca importanza. Scopriamo insieme tutti i dettagli in merito.

 

Samsung potrà vendere i propri schermi OLED a Huawei

Gli schermi OLED dei prossimi top di gamma Huawei saranno prodotti da Samsung Display. È questa l’indiscrezione rilanciata da Yonhap News Agency, la più importante ed affidabile agenzia di stampa sud-coreana. L’accordo fra Samsung Display e Huawei sarebbe reso possibile dal benestare del Dipartimento del Commercio Americano, che ha concesso alla divisione schermi del gigante sud-coreano una licenza per vendere i propri prodotti a Huawei.

Ricordiamo, infatti, che una delle più gravi sanzioni comminate a Huawei dal governo americano prevede l’impossibilità, per il gigante cinese, di rifornirsi di componenti (compresi i processori) costruiti da aziende americane o da aziende estere che utilizzino macchinari americani, a meno che il fornitore non ottenga una licenza dal Dipartimento del Commercio.

Negli ultimi tempi l’ente americano ha concesso questa licenza sia ad Intel che ad AMD, dando così a Huawei la possibilità di continuare ad utilizzare le CPU dei due produttori all’interno dei propri PC. Samsung Display diventerebbe la prima azienda sud-coreana ad ottenere dagli USA il permesso per commerciare con Huawei. Samsung Electronics, che si occupa delle CPU, non ha ottenuto ancora questo permesso, così come non lo hanno ancora ottenuto LG Display e il produttore di memorie SK Hynix.