BNL, Unicredit, Sanpaolo

Massima attenzione per i correntisti di BNL, Unicredit ed Intesa Sanpaolo. Proprio in questi giorni, infatti, sta girando di smartphone in smartphone un messaggio potenzialmente molto pericoloso legato proprio agli istituti bancari. Questo messaggio è ovviamente creato ad hoc da alcuni malintenzionati della rete.

 

BNL, Unicredit, Sanpaolo: attenzione a non essere vittime di questo SMS pericoloso

Il messaggio che ricevono i correntisti riguarda una sedicente comunicazione degli istituti bancari su aggiornamenti PSND2, ovvero le nuove direttive europee circa i pagamenti digitali. Gli utenti sono invitati a cliccare su un link per aggiornare le loro informazioni anagrafiche. 

E’ bene chiarire in principio che gli istituti bancari (BNL, Unicredit, Sanpaolo) non hanno nulla a che fare con questo genere di comunicazione. Il messaggio, infatti, è frutto di alcuni cybercriminali che, mettendo in atto la classica azione di phishing, spingono i malcapitati di turno a cliccare su un link potenzialmente pericoloso.

I lettori di questo messaggio che cliccano sul link si espongono ad una serie di rischi da non sottovalutare. In primo luogo, i malintenzionati attraverso la compilazione di un form ricevono dati personali che potrebbero poi essere rivenduti a fini pubblicitari. In secondo luogo, sempre cliccando sul link potrebbero essere attivati di default servizi a pagamento per la propria rete telefonica TIM, Vodafone e WindTre. 

Attenzione, inoltre, a quello che è il pericolo maggiore: la comunicazione dei dati bancari. Per nessuna occasione, devono essere comunicate le proprie generalità online dei conti correnti BNL, Unicredit, Sanpaolo. In caso contrario, il rischio di perdere soldi sarebbe elevatissimo!