blank

Tesla sta richiamando circa 30.000 auto importate in Cina che presentano problemi con le sospensioni, nello specifico sono stati identificati due difetti delle sospensioni in alcuni veicoli Model S e Model X costruiti tra il 17 settembre 2013 e il 15 gennaio 2018.

Richiamate oltre 30 mila auto in Cina, dove ha un mercato importante per la crescita della casa automobilistica

Più di 18.000 dei veicoli interessati hanno potenzialmente entrambi i difetti, che potrebbero influire sul controllo dell’auto. Tesla riparerà gratuitamente le auto interessate “per eliminare potenziali rischi per la sicurezza“, hanno detto i meccanici.
Il richiamo riguarda la maggior parte delle auto che Tesla ha venduto in Cina negli ultimi anni, secondo Bloomberg News.

La Cina è considerata un mercato importante per la crescita della casa automobilistica della Silicon Valley che l’anno scorso ha aperto uno stabilimento per la produzione di automobili a Shanghai.
Ci sono più di 450 produttori di auto elettriche in Cina, che è il più grande mercato mondiale di veicoli elettrici, secondo il Center for Strategic & International Studies.

La Tesla con sede in California ha in genere venduto solo poche centinaia di veicoli importati lì ogni mese dopo aver iniziato a produrre auto localmente intorno all’inizio di quest’anno, ha riferito Bloomberg.
Il richiamo è arrivato due giorni dopo che Tesla ha riportato il suo quinto profitto trimestrale consecutivo nonostante la pandemia di coronavirus.

La società, guidata dall’amministratore delegato miliardario Elon Musk, ha mantenuto la sua promessa di consegnare 500.000 veicoli quest’anno, il che dipenderà dall’aumento della produzione del suo stabilimento di Shanghai.
Tesla non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento venerdì mattina. Il prezzo delle azioni della società è sceso dello 0,6% nelle negoziazioni pre-mercato a $ 423,00 alle 7:08.