apple-app-store-affari-miliardi

Nel corso di queste ultime ore tramite una indagine è stato scoperto che Apple ha approvato per sbaglio sul proprio store (presente sui dispositivi con iPadOS e IOS come gli iPhone) ben 6 applicazioni malevole che in realtà celavano un virus. Nonostante in molti pensino che su questi device non si potrà mai incappare in applicazioni del genere, purtroppo non è così.

 

Individuate 6 app con virus su iPhone: ecco come non rischiare di installarle

Come già accennato, purtroppo anche sui dispositivi del colosso di Cupertino stanno circolando alcune applicazioni malevole. Nello specifico, stando a quanto è emerso da una indagine degli esperti di cybersicurezza di Intego, l’azienda avrebbe approvato su App Store ben 6 app che in realtà celavano un virus, nello specifico il malware MaxOfferDeal appartenente alla famiglia OSX/MacOffers.

Ma come è possibile che queste applicazioni siano passate inosservate dall’azienda? La risposta è Flash Installer. Queste applicazioni infatti servivano apparentemente per installare il programma Adobe Flash Player. Tuttavia, a partire dallo scorso mese di giugno l’azienda stessa aveva annunciato che avrebbe bloccato molto presto questo programma. I truffatori, poi, hanno sviluppato alcuni malware e li hanno nascosti all’interno di queste app tramite la tecnica definita steganografia. In questo modo, le app in questione (del quale non si conosce il nome) sono riuscite ad essere approvate sull’App Store senza che nessuno si accorgesse della trappola.

Dopo l’indagine svolta dagli esperti di Intego, comunque, è stata avvisata la stessa Apple che ha poi prontamente rimosso le app incriminate dal suo store. In generale, è comunque opportuno prestare sempre la massima attenzione qualora ci si trovi di fronte a queste applicazioni.