Elon Musk ha annunciato che Tesla sta aumentando il prezzo della Tesla Model S a 69.420 dollari. Poco dopo arriva la smentita, “Era solo uno scherzo” ribatte Musk.

Il produttore americano di auto elettriche Lucid Motors ha affermato che la sua nuova auto elettrica, Lucid Air, costerà 77.400 dollari. Come riporta Techcrunch, la mossa di Musk potrebbe essere più strategia per battere la concorrenza che altro. “Il guanto di sfida è stato lanciato! La profezia si avvererà”, ha twittato Musk riferendosi alla differenza di prezzo con la Tesla Model S.

Tuttavia, il riferimento al prezzo della Tesla Model S pare sia solo uno scherzo. Musk ha spiegato che il numero “69” e “420” non sono casuali. Uno scherzo poco gradito dagli utenti. Nel 2018, il CEO ha twittato che stava “considerando di prendere una Tesla privata a 420 dollari”. Il prezzo era del tutto inventato, ha causato fluttuazioni di mercato – aumentando le azioni della società dell’11%. Al contempo ha anche provocato una multa di $ 20 milioni da parte delle US Securities and Exchange Commissions. Musk ritiene ne sia valsa ancor di più la pena.

Elon Musk scherza sui social dichiarando un prezzo falsato della Tesla Model S

Lucid Air rappresenta la concorrenza per eccellenza per la Tesla Model S. Ha 480 cavalli e il potenziale per percorrere 653 chilometri con una singola carica – circa sei chilometri in più rispetto al Model S Long Range Plus. Tuttavia, non sarà disponibile fino al 2022. Musk aveva criticato la Lucid Air su Twitter, parlando dell’ex ingegnere capo della Model S e attuale CEO di Lucid Motors, Peter Rawlinson.

“Il prototipo è stato fatto prima che lui si unisse a noi e ci ha lasciati in balia proprio mentre le cose si facevano difficili, il che non era bello. Ha dato alcuni contributi all’ingegneria della carrozzeria/telaio, ma non alla trasmissione, alla batteria, all’elettronica o al software”, afferma Musk. Le auto Model S di Tesla sono state colpite da un calo delle vendite oltre che un calo del prezzo. Non c’è quindi da stupirsi per le reazioni di Musk, da sempre noto per le sue provocazioni sui social media.