Soldi fermi sul contoC’è una tassa che le banche italiane si rifiutano di specificare nel momento in cui ci accingiamo ad aprire un nuovo conto corrente. Non dipende dagli istituti di credito ma i soldi spariscono che è una bellezza senza far trasparire l’eventualità della riduzione di patrimonio che si verifica al cospetto delle somme inerti depositate dai clienti in cassette di sicurezza e conti di vario tipo.

La EBA (European Bank Authority) stima un patrimonio europeo di 10.000 miliardi di euro per una perdita annua che le Agenzia hanno quantificato in qualcosa come 30 milioni di euro. In questo tragico contesto potresti rientrare anche tu se non prendi subito dei seri provvedimenti. Ecco che cosa devi controllare e che cosa devi fare adesso.

 

Soldi in banca: sempre meno per effetto della tassa nascosta che consuma il patrimonio

Sciolta l’ipotesi di una patrimoniale dopo le ultime dichiarazioni si inizia a parlare di inflazione. Tale terminologia tecnica tipica del mondo finanziario identifica una trafila di imposte applicate ai soldi parcheggiati. Sono dovute a due principali fattori: il declino del bilancio statale dovuto alla crisi economica e la volatilità del mercato.

Nel periodo in corso gli esperti stimano una perdita residua del 2% che i risparmiatori dovrebbero ammortizzare prevedendo tassi di interessi positivi. Con la progressiva limitazione all’uso del denaro contato sempre più europei sono fiduciosi dei depositi senza investimento. Ciò dovrebbe mantenere inalterato il valore della moneta ma proprio per effetto dell’inflazione si registra un prelievo secondario che consuma il denaro del proprio conto corrente.

Per evitare di incorrere in questa spiacevole conseguenza serve calibrare un piano con rischio controllato da concordare con un esperto di marketing e finanza. In questo modo aggiungiamo un interesse positivo al denaro depositato che nel peggiore dei casi risulterà mantenersi in pari anche se non matura un vero e proprio rendiconto economico su base annuale. Metti al sicuro i tuoi soldi, non aspettare oltre o scopri come guadagnare con il nuovo metodo del prestito online a rischio zero.