Il mondo della tecnologia quest anno è stato fortemente messo in subbuglio dall’arrivo sul mercato delle nuova soluzioni RTX 3000 di Nvidia, le quali grazie alla nuova architettura Ampere e ai nuovi processori di intelligenza artificiale uniti ai Tensor Core hanno offerto all’utenza una potenza senza precedenti, sia in campo gaming che in rampo di rendering di scene complesse.

Ora però a quanto pare sta per arrivare il turno di AMD, la cui risposta si sta facendo attendere ma non mancherà oltre ad arrivare, le nuove soluzioni grafiche infatti presto arriveranno e porteranno con loro l’architettura Big Navi, la quale a detta di AMD offrirà un livello prestazionale mai visto.

Emergono i primi benchamrk

Un post pubblicato sul profilo Twitter del tool di capturing CapFrameX ha palesato i risultati ottenuti da una scheda grafica AMD Big Navi, non ci sono screenshot ma solo i punteggi, i quali mostrano una netta superiorità rispetto ad una RTX 3080, attuale soluzione top di Nvidia.

Secondo i dati mostrati abbiamo uno scarto del 8,5% tra le due schede, valore che confrontato con la cornice prestazionale certamente non è piccolo, fermo restando però che si tratta di dati non ufficiali e da confermare, sinonimo anche di una possibile o voluta manipolazione.

Sempre su Twitter è emersa quella che sarebbe poi la prima foto leak del PCB della nuova scheda video di AMD, la quale mostra dei vistosi banchi di raffreddamento passivo posati sulle memorie e un doppio modulo da 8Gb GDDR6, indice che probabilmente si tratta della Radeon RX 6800 XT, confermando così i 16Gb di memoria previsti.