auto a idrogenoLe tecnologie delle auto a idrogeno stanno via via prendendo sempre più piede, anzi, più asfalto, tra le strade di tutto il mondo. Le auto a idrogeno, contrariamente a quanto si possa pensare, non sono veicoli che sfruttano l’idrogeno come combustibile; in realtà sono dei veicoli elettrici in lo scopo dell’idrogeno è quello di alimentare le celle della batteria.

Il grande pregio dell’idrogeno è che l’unico residuo lasciato è semplice vapore acqueo. Benché sia una tecnologia che ormai si sta diffondendo un po’ ovunque in molti non sono ancora a conoscenza ad esempio, di come funzioni il motore di un’auto a idrogeno; inoltre sono in molti a chiedersi quanto costi un pieno” o quanto possa impiegare il completamento di una ricarica.

Auto a idrogeno: quanto costa un rifornimento?

 

Fare il pieno alla propria vettura è, di fatto, il vero problema di queste auto. Benché il costo di un pieno si aggiri intorno a gli 86 euro; la vendita dell’idrogeno avviane a circa 13 euro per Kg, il resto è frutto più della tassazione che dei costi di produzione, la diffusione di punti di ricarica è pressoché nulla.

Ad oggi l’unico punto di ricarica in Italia si trova nei pressi di Bolzano; c’è da dire però che l’idrogeno prodotto è totalmente green; per produrlo infatti viene ultimata la tecnica dell’elettrolisi dall’acqua. Sembra comunque che i distributori siano destinati ad aumentare; in Alto Adige, ad esempio, si prevede l’apertura di 5 nuovi distributori. Insomma sembra che l’auto a idrogeno, allo stato attuale delle cose, si possa considerate più un lusso che un semplice mezzo di trasporto.