windows-10-rischio-ssd-microsoft-interfacccia-nuova-problemi

L’ultimo aggiornamento di Windows 10 di ottobre sembra causare tutta una serie di seri problemi per alcuni utenti. I problemi si presentano per coloro hanno scaricato e applicato l’ultimo ciclo di patch per l’aggiornamento di Windows 10 di novembre 2019 e di maggio 2020, secondo un rapporto di Windows Latest.

Ci sono una serie di problemi diversi tra loro, anche se non è chiaro quanto possano essere diffusi. Alcuni dei più fastidiosi riguardano l’interfaccia di Windows 10, con alcune persone che segnalano che File Explorer stesso è diventato instabile dopo l’aggiornamento. L’unica soluzione, al momento, sembrerebbe essere quella di disinstallare l’ultimo update installato sul sistema per far tornare tutto alla normalità.

Windows 10, il problema riguarda l’interfaccia

Nel Feedback Hub di Microsoft, un rapporto recita: “La barra delle applicazioni appare e scompare costantemente, Explorer si blocca. Avviene per circa 30 secondi, poi finalmente si apre il desktop e Explorer inizia a funzionare. Dopo avere disinstallato KB4579311 [patch per l’aggiornamento di maggio 2020] il sistema si avvia normalmente. ”

Windows Latest ha anche osservato che il Centro operativo è effettivamente scomparso nell’installazione di Windows 10. Ora, esso mostra un pannello vuoto quando si cerca di accedere. Questo problema persiste fino alla disinstallazione dell’ultimo aggiornamento cumulativo, che in alcuni casi sembra essere l’unica soluzione.

Sicuramente sembra che questo aggiornamento stia causando seri problemi all’interfaccia di Windows 10. Sono stati segnalati anche vari problemi di prestazioni generali, con i PC che sembrano molto più lenti dopo l’aggiornamento di ottobre. Inoltre, sembra che alcuni utenti hanno anche problemi con la loro stampante e non sono in grado di utilizzare il dispositivo.