lireTra i collezionisti di banconote c’è sempre qualcuno alla ricerca di qualche stampa delle vecchie Lire particolarmente rara. La Lira è stata fino dagli albori del regno d’Italia la moneta nazionale; rimasta in uso fino al marzo del 2002 quando si completò il progressivo passaggio dal vecchio conio all’Euro.

Durante la sua lunga storia le banconote diventate pezzi da collezione non sono poche; d’altronde gli appassionati sono sempre alla ricerca del pezzo unico caratterizzato dall’errore di stampa che trasforma una semplice banconota in un pezzo raro da collezionare. Uno empio di ciò può essere la 1’000 Lire del 1970 che, pur non essendo tra i pezzi più rari in circolazione, ad oggi possiede un valore di circa 20 euro.

Lire: ecco le banconote più rare della storia

 

Di questo particolare modello di banconota la Zecca ha però prodotto una particolare linea, tirata a soli 2’500 pezzi distribuiti in una confezione apposita e allegati ad una esemplare di prova. Proprio quest’ultimo, prodotto in argento, è ricercatissimo tra i collezionisti. Il suo valore può tranquillamente raggiungere una cifra che oscilla tra i 500 e 700 euro.

Al di la delle edizioni speciali, alcune banconote possono raggiungere valori interessanti. tra questi la 1’000 lire del 1995 con numero di serie XC A. Queste banconote hanno un valore che si aggira sui 200 euro. Le banconote che rappresentano la Montessori invece, se il numero di serie inizia con X, possono valere fino a 100 euro; discorso simile per quelle con raffigurato Marco Polo, se il numero di serie inizia con X il loro valore può raggiungere i 200 euro.