Huawei ha continuato a credere molto nei Tablet, anche quando il loro mercato era in chiara difficoltà e, adesso che a causa di Smart Working e lezioni telematiche il mercato è tornato a crescere, il brand cinese è pronto ad offrire una vasta gamma di dispositivi, tra qui questo Matepad T10s, concreto e dal costo di acquisto contenuto.

Design, Display e Hardware

Display FullHD IPS da 10,1″(1920 x 1200,224 PPI), in formato 16:10 con cornici abbastanza sottili e simmetriche. Ingloba la tecnologia ClariVu Enhancement ed è certificato TUV per la protezione degli occhi dalla luce blu. E’ un pannello di buona qualità, i colori hanno una buona fedeltà cromatica, è solo un po’ troppo lucido il vetro che  comporta qualche riflesso di troppo.

Corpo in alluminio in colorazione Deepsea Blue, sottile (7,85 mm) , formato ottimo per studiare (240,2×159), leggere e navigare, peso di circa 450 grammi.

Il processore è il Kirin 710A, realizzato da Huawei in collaborazione con SMIC anziché TSMC, con processo produttivo ancora fermo a 14 nm, octa-cora (4 x 2.2GHz e 4 x 1.7GHz), aiutato da 2/3GB di RAM, 32 o 64GB di ROM espandibile fino a 512 Gb tramite SD. Calcolo grafico affidato alla GPU Mali G51. Wi-Fi con supporto alle bande 2.4GHz e 5GHz,Bluetooth 5.0, GPS e versione LTE con ingresso SiM per navigazione in 4G.

Speaker posizionati ai lati, stereo, a cura di Harman Kardon, l’audio è una delle cose meglio realizzate di questo Tablet, non distorce ed è potente.

Qualità delle fotocamere da minimo sindacale: 5MP apertura f/2.2 al posteriore (tanto è assurdo fare foto coi tablet), 2MP f/2.4 all’anteriore, molto tirata per poter essere visti bene in videoconferenza.

Buona l’autonomia, nonostante i 5.100 MAh che non sono tantissimi, il SoC poco energivoro permette di raggiungere le 7 ore in navigazione Wi-Fi. Caricatore in dotazione da 10W un po’ lento.

Software

blank

EMUI 10.1, basata su Android 10, senza servizi Google, ma AppGallery sta crescendo e diventando più completa (forse ha un po’ troppa pubblicità) e TrovApp è stato sostituito da PetalSearch, si riesce a trovare più o meno ogni Apk e ora tante banche italiane hanno aggiornato la propria app mobile per funzionare correttamente sui devices Huawei.

Si possono installare PrimeVideo e Netflix, ma la riproduzione sarà in qualità SD, Youtube potrete vederlo solo da browser, ma si possono creare collegamenti rapidi sul launcher, e con una diagonale più ampia rispetto ad uno Smartphone si soffre meno la fruizione tramite browser dei servizi di Google per cui manca l’app dedicata.

Per il resto è la solita EMUI, una personalizzazione curata, abbiamo la modalità notte, la modalità lettura e lo split-screen. Purtroppo ci sono un po’ di impuntamenti e di rallentamenti, essendo l’hardware non molto potente.

Non manca neanche HuaweiShare, per lo scambio rapido di file e contenuti con altri dispositivi Huawei compatibili, ed il parental control (fondamentale su un tablet se ci sono bambini per casa) fruibile nel Kid Corner dedicato.

Conclusioni

Un tablet economico, non è di certo un fulmine, ma per il prezzo a cui viene offerto attorno ai 225 euro può essere una scelta azzeccata, soprattutto se consideriamo quanto sta crescendo AppGallery e alla qualità costruttiva.

Huawei offre spesso delle vendite in bundle sui suoi prodotti, con l’offerta giusta questo Matepad T10s potrebbe essere ancor più vantaggioso.

Huawei MatePad T10S

225.00
7.5

Design

7.5/10

Prestazioni

6.0/10

Materiali

7.5/10

Prezzo

8.5/10

Autonomia

8.0/10

Pro

  • Prezzo
  • Materiali
  • Diagonale da 10.1

Contro

  • Servizi Google assenti
  • Pigro