luce gas

Due delle utenze che il popolo italiano si trova a dover pagare più mal volentieri sono sicuramente luce e gas, i due importi a fine mese infatti spesso risultano troppo gravosi per le finanze familiari portando quindi a esborsi importanti che di certo non giovano allo status di ogni famiglia.

Il malcontento deriva appunto dagli importi troppo elevati, i quali spesso crescono a causa di more o di costi di attivazione dei quali gli utenti sono allo scuro, ecco perché appunto spesso vengono ritenuti ingiustificabili e quindi inaccettabili.

A peggiorare la situazione poi ci pensa anche la la campagna di rincaro che a partire da questo mese porterà ad aumento del 11,4% dei costi legati al gas e del 15,6% dei costi legati alla luce.

Se quindi siete stanchi di dover corrispondere ogni fine mese delle cifre esorbitanti per delle utenze che non sfruttate a pieno regime, eccovi alcuni consigli utili per poter ridurre quanto obbligati a pagare.

Sempre e solo questione di attenzione

Inutile stare a sottolineare che un metodo empirico ed assoluto per poter ridurre gli importi delle bollette non esiste, l’unica vera arma su cui potete fare affidamento è l’attenzione, infatti attraverso un uso ottimizzato è molto attento delle utenze gli importi a fine mese caleranno in maniera importante.

Per quanto riguarda la luce ad esempio potresti iniziare prestando molta attenzione all’illuminazione di casa, accendendo la luce solo quando è veramente necessario, magari sfruttando le ore di luce diurne e spegnendo immediatamente non appena uscite da un determinato ambiente.

Magari in questo contesto potresti anche provvedere, a fronte di un piccolo investimento iniziale, a sostituire le varie lampadine presenti all’interno di casa con lampade LED, le quali grazie a consumi decisamente inferiori contribuiranno a ridurre gli importi a fine mese ripagandovi in toto dell’investimento fatto.

Per quanto riguarda il gas invece ovviamente i principali protagonisti negli aumenti degli importi sono l’acqua calda e il riscaldamento, quello che vi consigliamo e di sfruttarlo ovviamente solo quando veramente necessario e di non tenere la caldaia costantemente accesa, magari accendendo i termosifoni per un paio di ore prima dei andare a dormire oppure quando fa veramente freddo e non esiste altro strumento efficace a tenervi al caldo.