Google: altro che Shazam, ora sarà possibile trovare le canzoni fischiando

Quante volte vi è capitato di sentire una canzone alla radio e memorizzarla di conseguenza nella mente? Nella maggior parte dei casi quella melodia è entrata in voi e non vi ha lasciato dormire sonni tranquilli per via dell’incertezza del titolo. Ad oggi grazie alla novità proposta da Google tutto è più semplice. Il nuovo sistema vi permetterà infatti di individuare la tanto ricercata canzone. Ma come?

 

Google: come funziona?

Ci sono due modi per accedere alla ricerca del motivetto tramite l’Assistente Google. Il primo è attraverso l’attivazione vocale, basta infatti chiedere a Google “Che canzone è questa?”, attendere la comparsa della barra di registrazione e iniziare a canticchiarla o fischiarla.

Il secondo invece consiste nel cliccare sul pulsante Cerca un brano (in fondo alla schermata iniziale dell’assistente vocale). Google sarà così pronto ad ascoltare.

Come può una funzionalità arrivare a certi livelli? Per riuscire nell’intento la società di Mountain View ha allenato i suoi algoritmi su varie fonti, comprese varie persone che fischiettano o canticchiano a bocca chiusa. Ad ogni modo l’efficacia è ancora scarsa. Non ci resta che aspettare che Google migliori la sua efficienza.

Durante l’evento Search On 2020, Google ha presentato delle ulteriori novità nel campo della ricerca online migliorando l’accesso alle informazioni in tempo reale, utili per evitare gli affollamenti nei locali e negozi. Si è poi servito di Intelligenze Artificiali per aumentare la precisione degli esiti delle ricerche anche in caso di risultati statistici.

Per finire con una novità scoppiettante, Google utilizzerà un’IA capace di riconoscere i momenti salienti all’interno di un video separandoli per capitoli. In questo modo gli utenti potranno ritrovare le scene provenienti da un filmato attraverso la ricerca.