IPTV: Sky, DAZN e multe enormi agli utenti, se siete abbonati state attenti

L’offerta televisiva di Sky per questa stagione autunnale è ricca come non mai. Dopo la due giorni di campionato, i palinsesti della tv satellitare tra martedì e giovedì offriranno agli appassionati di calcio il ritorno delle competizioni europee, con la Champions League e l’Europa League.

Considerata l’emergenza sanitaria, l’unico modo per guardare la propria squadra del cuore è quello di sintonizzarsi davanti la tv. Tante persone proprio nelle ultime settimane hanno attivato un abbonamento a Sky. Tante altre però hanno scelto di virare sull’IPTV.

 

Sky o IPTV: questi i rischi dello streaming illegale

Il sistema IPTV è oramai ampiamente conosciuto in Italia. Il metodo più popolare in assoluto per lo streaming illegale di Sky resta quello dei famosi pezzotti. Nelle ultime settimane, però, grande rilievo è stato dato anche ai canali VPN, dei link utili per l’accesso gratuito ai canali Sky. I canali VPN sono spesso sponsorizzati attraverso le chat di WhatsApp e di Telegram.

Il motivo che spinge gli appassionati di calcio e di sport a scegliere l’IPTV è ovviamente economico. Al netto di costi ancora medio alti per Sky, con lo streaming illegale è possibile risparmiare un bel gruzzoletto di soldi. Tuttavia, in questo modo si tralasciano quelli che sono tutti i rischi legati a tale tecnologia.

In Italia l’utilizzo dell’IPTV prevede pene alto severe per il pubblico. Nel campo amministrativo, tutti i trasgressori possono incorrere in una sanzione con un valore che può arrivare sino alla quota record di 30mila euro. Nel penale, invece, il rischio è persino la reclusione da sei mesi a tre anni.