Coronavirus: quali sono i termometri e i termoscanner più affidabili

Il Coronavirus non ha intenzione di lasciarci, e la colpa è solo nostra. Giorno dopo giorno si manifestano nuovi casi (anche se va detto che fortunatamente di guarigioni ve ne sono in aumento) e l’idea di pandemia si fa nuovamente concreta. Le speranze per il crollo di questa nuova ondata non sono poche, ad ogni modo è importante mantenere un livello di attenzione elevato. Per tale ragione sono sempre più ricercati i dispositivi di rivelazioni di temperatura da usare nei luoghi pubblici e in quelli privati.

Noi di Tecnoandroid abbiamo qui sotto elencato i migliori termometri e termoscanner presenti in commercio.

Coronavirus: tra i migliori vi è LAICA TH1001 e non solo

Partiamo da un marchio ben noto. Già dal rapporto qualità/prezzo, non possiamo lamentarci. Il termoscanner pediatrico LAICA TH1001 (27.99€ su Mediaworld), un prodotto per bambini non invasivo che va appoggiato sulla fronte, rileva la temperatura in pochissimi minuti. Il dispositivo è affidabile nella rilevazione della temeratura ed ha una capacità di memoria che raggiunge le venticinque misurazioni.

Salendo un po’ di prezzo e passando agli infrarossi, più sicuri ad oggi, troviamo il BEURER FT 95 (48.99€). Questo dispone di un pratico indicatore LED di tre colorazioni utile a confermare un livello di febbre idoneo. Inoltre è dotato di una connessione bluetooth comunicante con l’app gratuita in modo tale da salvare in memoria i dati.

Passiamo ora ai modelli a infrarossi a distanza. Il primo modello è il TTEX YI-400 (57.99€ su Mediaworld), un prodotto ergonomico ma funzionante con due batterie AAA.

Il modello più costoso è invece CLOC SK-T008 (69.99€ su Mediaworld), il quale ha un sistema di rivelazione affidabile che garantisce una tolleranza di errore di appena 0.2 gradi centigradi. Quest’ultimo utilizza delle batterie da 9V.