Ryanair voli ridotti in inverno

Con l’arrivo della pandemia del Coronavirus, tutti gli stati mondiali sono stati costretti a ridurre e molto spesso a bloccare gli spostamenti dei propri cittadini. Per questo motivo, il settore dei trasporti ha subito delle conseguenze davvero disastrose, soprattutto per quanto riguarda i voli aerei. Dopo i mesi di chiusura dovuti al lockdown, piano piano i cittadini di tutto il mondo hanno potuto ricominciare a viaggiare, ovviamente con alcuni limiti e con massime misure di sicurezza. Lo stesso è stato per il nostro paese, soprattutto durante i mesi estivi durante i quali vi è stato un piccolo incremento dei voli. Ora, però, con l’inverno imminente e con i contagi nuovamente in aumento si teme nuovamente un calo delle prenotazioni dei voli aerei, e per questo motivo l’azienda Ryanair ha deciso di ridurre i voli durante i mesi invernali.

 

Ryanair ridurrà il numero dei voli durante i mesi invernali

La compagnia aerea Ryanair ha deciso di ridurre notevolmente il numero dei voli previsti per i prossimi mesi della stagione invernale. L’azienda ha infatti deciso di chiudere temporaneamente ben tre basi, ovvero quelle di Cork e Shannon in Irlanda e di Tolosa in Francia. Questa decisione, come dichiarato dall’azienda stessa, è stata una conseguenza delle nuove restrizioni sui viaggi a causa dell’aumento dei contagi di Coronavirus.

L’azienda, in particolare, ha dichiarato che “a causa delle maggiori restrizioni ai voli imposte dai governi dell’Ue, i viaggi aerei da e per gran parte dell’Europa centrale, Regno Unito, Irlanda, Austria, Belgio e Portogallo sono stati fortemente ridotti”.