blank

Google Chat è il servizio di messaggistica istantanea riservato ai clienti di Google Workspace. Questa piattaforma permette a team e ad aziende di collaborare in modo semplice, efficiente e sicuro a file e documenti, ovunque si trovino, grazie alle funzionalità di Chat in tempo reale e condivisione di file.

A partire dal prossimo anno, Google Chat verrà offerto gratuitamente a tutti gli utenti come servizio sostitutivo di Hangouts. Quest’ultimo – infatti – è quasi giunto al capolinea e verrà presto ritirato dal mercato. Tutti gli utenti che utilizzano Hangouts, dunque, migreranno automaticamente a Google Chat e questo processo di migrazione includerà anche i propri dati.

Google Chat, migreremo tutti da Hangouts alla nuova app di messaggistica

Verranno dunque mantenute tutte le conversazioni, i contatti e la cronologia di Hangouts: tutto ciò passerà automaticamente a Google Chat. Questa, però, non offre tutte le funzionalità di Hangouts. Come abbiamo visto si tratta più di un servizio per collaborare con altri utenti ad uno stesso documento sfruttando la possibilità di chattare in tempo reale o effettuare delle riunioni.

In Hangouts, per esempio, è possibile effettuare chiamate telefoniche e gestire i propri messaggi. Questa esperienza non sarà possibile in Google Chat, ma migrerà all’app Messaggi di Google. Per gli utenti degli Stati Uniti e dell’Europa, inoltre, la funzione di video-chiamata di Hangouts passerà a Google Meet.

La chiusura definitiva di Hangouts sembra creare un po’ di confusione, dunque. Le funzionalità da esso integrate vengono distribuite in diversi servizi di Google e gli utenti che vorranno utilizzarle saranno costretti a scaricare più applicazioni: Messaggi per chiamate ed SMS, Google Meet per le video-chiamate, Chat per messaggistica in tempo reale.

Al momento, comunque, Google non ha ancora comunicato quando chiuderà Hangouts mentre la migrazione a Chat è prevista per l’anno prossimo.