cellulari

Gli smartphone attualmente in commercio si presentano con un costo che varia dai 100,00 Euro ai 2000,00 Euro anche, ma ad oggi non sono gli unici dispositivi che si presentano con questi costi perché anche i vecchi telefoni cellulari possono vantare lo stesso costo. Ebbene sì, anche se sembra strano da credere ci sono tantissime persone alla ricerca di vecchi modelli proprio perché esiste un vero e proprio mercato nel mondo del collezionismo.

I primi telefoni cellulari nascono negli anni ‘80, e negli anni ‘90 si sviluppano numerosi modelli targati Nokia, Ericsson, Motorola e via dicendo. Diversi modelli oggi sono definiti da collezione presentandosi con un valore economico decisamente importante.

Telefoni cellulari: ecco quali sono i modelli più costosi oggi

I primi dispositivi nascono negli anni ‘80, precisamente è l’azienda telefonica Nokia a lanciare il primo modello sul mercato: il Mobira Senator. Si tratta di un modello poco pratico per le sue grandi dimensioni, ma oggi si tratta di uno dei modelli maggiormente ricercati vantando un valore economico anche di 1000,00 Euro se le condizioni sono buone.

Qualche anno più tardi l’azienda telefonica Motorola lancia in commercio il suo primo dispositivo, primo sfidante della Nokia. In questo caso il modello si presenta molto più pratico, e oggi si tratta di uno dei modelli più difficili da trovare. Difatti, il suo valore economico è di 1000,00 Euro se le condizioni sono buone.

Diversi anni più tardi, però, arriva in commercio il primo esemplare con una caratteristica particolare: uno sportellino utilizzato per proteggere i tasti. Il modello in questione è il T10 targato Ericsson, e se le condizioni sono buone ed è completo degli accessori può vantare un valore economico anche di 2000,00 Euro.