WhatsApp ha risolto un grande problema, ma ecco un'app utile per spiare

WhatsApp è stata probabilmente l’applicazione più utile in questo 2020. A causa della pandemia e della conseguente emergenza sanitaria che ha portato alle norme di distanziamento fisico, il servizio di messaggistica virtuale è stato ed è determinate per le comunicazioni quotidiane.

 

WhatsApp, il messaggio che ruba tutto il credito residuo ai clienti TIM, Vodafone, WindTre

Proprio a causa della sua sovraesposizione, WhatsApp in questi mesi è stata preda anche di malintenzionati ed avventori del web. Legati alla piattaforma di messaggistica, ci sono infatti alcuni SMS minacciosi. Spesso e volentieri questi SMS hanno un contenuto discutibile. Un esempio di questi messaggi cita testualmente: “Attenzione a WhatsApp! Il tuo numero non è registrato. Clicca qui per registrarlo”.

La maggior parte degli SMS pericolosi legati a WhatsApp contiene un link. Con un contenuto più o meno provocatorio, i malintenzionati che hanno condiviso questi messaggi cercano di spingere i lettori al click sul link. Viene quindi messa in pratica l’azione del phishing.

Lo scopo dei cybercriminali è molto semplice. Cliccando sul link, infatti, gli utenti di WhatsApp attiveranno senza volerlo dei servizi a pagamento sul proprio profilo tariffario. In questo senso, il credito residuo dei clienti TIM, Vodafone e WindTre risulta velocemente  azzerato.

La maggior parte dei messaggi provocatori e delle fake news nasconde questo tipo di insidia. Attenzione anche a tutti i presunti aggiornamenti legati al Coronavirus. Su WhatsApp, infatti, vengono condivise di giorno in giorno decine di fake news. In queste circostanze, eliminare il messaggio rappresenta la migliore soluzione per evitare ogni problema.