Nelle ultime ore il colosso cinese Xiaomi avrebbe mostrato in punta di piedi il proprio servizio per pagamenti digitali denominato Mi Pay, lanciato da molto tempo in madre patria.

L’immagine che pubblicizza il servizio ritrae una carta di pagamento di una banca russa: tra i loghi posti nella barra inferiore troviamo anche quello di Mi Pay. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Xiaomi Mi Pay si avvicina all’Europa

Secondo le ultime indiscrezioni il servizio potrebbe essere utilizzato in Russia, probabilmente accoppiato alla Mi Band 5 con NFC, presentata ormai da qualche mese, anche questa un’esclusiva in Europa del mercato russo. Al momento però risulta difficile affermare se il servizio Mi Pay arriverà ufficialmente anche nella parte occidentale del continente europeo e di conseguenza anche in Italia.

Uno screenshot è stato pubblicato anche dal sito ufficiale di VTB Russia di conseguenza immaginiamo che tutti gli utenti che possiedono un conto presso la VTB, possono pagare utilizzando il servizio proprietario del brand. Basta semplicemente aprire un conto e il gioco è fatto. Qualche settimana fa però siamo venuti a conoscenza che, alcuni dispositivi come Redmi Note 7, Redmi Note 5 e Redmi 5 ora possono effettuare pagamenti mobili nonostante siano sprovvisti di NFC, grazie a questo servizio.

Questa funzione è attualmente in rilascio agli sviluppatori solamente per i modelli citati, e solamente in alcuni paesi. Non ci resta che attendere ancora un po’ di tempo per scoprire maggiori dettagli, magari delle prossime settimane il colosso cinese deciderà di dare qualche delucidazione sull’argomento. Noi vi terremo ovviamente informati.