WhatsApp

Quando si utilizza con costanza WhatsApp, specie se il tempo di utilizzo della piattaforma è superiore alle due ore al giorno, bisogna prestare molta attenzione a tutti quelli che sono gli accorgimenti per la propria sicurezza. Come riferito anche in passato, infatti, il servizio nasconde non poche insidie.

 

WhatsApp e la foto profilo: il doppio pericolo per gli utenti è reale

Sono sempre di più, in queste settimane, le persone che hanno aumentato il loro tempo quotidiano di permanenza su WhatsApp. La ripresa dell’emergenza sanitaria ha spostato, infatti, molte comunicazioni di nuovo sui canali virtuali. Per questa ragione si rene ancora più necessaria lattazione ai pericoli per la sicurezza per ogni account.

Quando si parla di riservatezza su WhatsApp bisogna concentrarsi non soltanto sulle conversazioni, ma anche sulla foto profilo. Sono due, e molto minacciosi, i pericoli legati proprio ad un cattivo utilizzo della propria immagine di copertina.

Su WhatsApp, oramai con costanza, crescono gli episodi legati a furti d’identità. Di pari passo, sulla piattaforma aumentano anche i profili fasulli che si servono di foto altrui. In base alle regole della chat, infatti, per rubare una foto basta poco: è necessario aprire questa a tutto schermo ed effettuare un veloce screenshot della stessa.

La difesa delle proprie foto e conseguentemente della propria sicurezza è affidata quindi ad ogni singolo utente. Sarà compito di ognuno tutelare le foto dagli occhi degli sconosciuti. Per farlo basta andare nella sezione Impostazioni di WhatsApp e selezionare la visione della foto profilo ai soli amici della propria rubrica.