TIM

Nelle precedenti settimane abbiamo passato in rassegna tutte le novità di TIM sotto il punto di vista commerciale. Il provider italiano ha applicato per alcuni suoi abbonati una nuova politica in termini di tariffe. Per gli utenti che hanno una scheda SIM senza una ricaricabile attiva, ad esempio, è previsto un costo fisso da pagare pari ad 1,99 euro.

 

TIM, credito sotto zero: gli utenti scoprono la ragione di questa novità

Un ulteriore e sostanziale novità in casa TIM è la presenza del servizio “Sempre Connesso. La funzione Sempre Connesso da alcune settimane è presente in automatico per gli utenti che hanno una ricaricabile e che utilizzano il metodo di pagamento con credito residuo.

Il meccanismo di questa funzione è molto simile. Laddove l’utente resta senza credito al momento del rinnovo della ricaricabile, sul profilo vengono attivati di default consumi illimitati. Al costo opzionale di 0,90 centesimi, ogni abbonato avrà quindi traffico senza limiti per effettuare chiamate, SMS e per internet. Il traffico sarà disponibile per un intero giorno.

Laddove, anche nel secondo giorno, non sia avvenuta una ricaricabile, Sempre Connesso rinnova il traffico senza limiti anche per lo stesso secondo giorno. Lo stop a Sempre Connesso sarà garantito solo dopo 48 ore. Per un utilizzo massimo, quindi, il servizio TIM comporta una spesa a debito per gli utenti di 1,80 euro.

Il debito che gli abbonati acquisiscono nei confronti di TIM sarà ripagato con una decurtazione immediata dalla prima operazione utile di ricarica. Per chiare ragioni di compatibilità, la funzione Sempre Connesso non riguarda chi ha attivato il metodo di Ricarica Automatica.