aggiornamento decoder digitale terrestre DVB T2Un aggiornamento TV è richiesto al popolo italiano che intende continuare ad utilizzare il Digitale Terrestre senza votarsi a senso unico verso il mondo dello streaming IPTV.  Lo fanno sapere RAI e Mediaset che in un loro recente intervento introducono il calendario per il passaggio al segnale DVB T2 che in Italia abbandona le frequenze a 700 MHz per regalarsi una ventata di novità. Vi si accede operando opportune modifiche al proprio apparato televisivo secondo nuove indicazioni che forniamo qui a seguire.

 

DVB T2 in aggiornamento: sblocca anche tu i nuovi canali italiani sul Digitale Terrestre

Per sbloccare la linea DVB T2 occorre sincerarsi della compatibilità della propria infrastruttura con il codec HEVC che introduce la visione dei canali HD. A partire da Gennaio 2021 le emittenti inizieranno a spegnere le vecchie antenne trasmittenti. Lo scopo è quello di aggiornare i segnali rendendoli congrui alla veicolazione della componente in alta definizione.

Senza chiamare un tecnico o predisporre un cambio antenna/cavo effettuiamo un semplice test DVB T2 gratuito disponibile per tutti alla rispettiva numerazione LCN 100 (canali RAI) e 200 (canali Mediaset). Grazie a questi due nuovi riferimenti possiamo lanciare una prova a verifica della corretta ricezione degli stream via etere potendo ottenere come risultati:

  • Test HEVC Main10
  • Canale non disponibile

Il primo punto dell’elenco conferma la possibilità di ottenere la visione completa dei canali senza alcun aggiornamento obbligatorio. Nel secondo caso, invece, è necessario scegliere se cambiare TV o decoder a seconda delle proprie esigenze e delle proprie possibilità. Il MISE ha sbloccato un fondo comune da 150 milioni di euro con la concessione di un Bonus TV il cui importo varia da 25 a 50 Euro secondo ISEE da dichiarare tramite apposita modulistica disponibile sul sito ufficiale.

Grazie al nuovo bonus per il decoder Gratis è possibile aggiornare il proprio sistema senza costi. In alternativa possiamo anche scegliere un nuovo televisore con la sicurezza della piena compatibilità ed uno schermo HD per godere appieno di tutte le trasmissioni in onda. Sarà così possibile accedere ai canali tradizionali e quelli che progressivamente verranno aggiunti dalle rispettive emittenti locali.