blank

Nel 2020 abbiamo sicuramente tutti sentito parlare almeno una volta di Bitcoin, la famosa criptovaluta utilizzata per le transazioni on-line e molto apprezzata dagli utenti dal momento che consente di effettuare appunto delle transazioni con tracciabilità pari a zero, infatti esso nasconde gli ID e le posizioni di tutti i colori coinvolti all’interno di una determinata transazione indipendentemente dalla sua natura.

Queste caratteristiche ovviamente hanno reso i Bitcoin una moneta super apprezzata all’interno della community del web, ciò ovviamente ha portato il suo valore a crescere negli anni in modo spropositato con ovvia conseguenza che ogni utente cerca di accaparrarsene il più possibile attraverso una tecnica chiamata mining, questa consiste nell’analizzare gli Hash adoperabili per effettuare transazioni consentendo, appunto a chi riesce a trovare quello giusto, di portarsi a casa un Bitcoin del valore attuale di oltre €8000.

Possibile secondo boom del valore

Lo scorso Agosto il valore in denaro comune di un Bitcoin aveva toccato il falsh crash di 10.000 dollari, salvo poi risalire immediatamente a 12.000$, ciò ha aperto a numerose teorie in merito all’oscillazione del prezzo, visto tra l’altro il recente halving avvenuto nella criptovaluta.

Secondo le stime rialziste, presto potremmo assistere ad una nuova impennata che andrebbe a sollevare il valore dei bitcoin anche al di sopra dei 13.000 dollari, un valore mai visto prima e sicuramente di forte interesse dal punto di vista dei possibili investimenti.

Si tratta di una possibilità molto conveniente, dal momento che acquistarli e sperare nel rialzo mostra un bassissimo tasso di rischio, poichè il loro valore, nel peggiore dei casi, andrebbe a stabilizzarsi sempre intorno agli 11.500$ l’uno, cosa che andrebbe a minimizzare le perdite.