Agenzia delle Entrate

Sta per partire la stagione dei pagamento per le tasse arretrate. Come già ampiamente previsto, dopo lo stop primaverile dovuto all’emergenza Coronavirus, in questo mese di Ottobre le cartelle esattoriali torneranno ad essere notificate a milioni di cittadini. Il Fisco e l’Agenzia delle Entrate già stanno predisponendo le indicazioni per le spedizioni.

 

Agenzia delle Entrate, dal 15 Ottobre si parte con le cartelle esattoriali

Il giorno da segnare nel calendario del Fisco è quello del 15 Ottobre. Proprio a partire da questa data, infatti, l’Agenzia delle Entrate provvederà all’invio di ben 9 milioni di cartelle esattoriali verso i debitori creditizi.

Viene quindi a cadere il parziale blocco dei pagamenti, anche per i cittadini con morosità, previsto nelle prime fasi dell’emergenza sanitaria. In maniera speculare allo sblocco dei pagamenti verso il Fisco e l’Agenzia delle Entrate, saranno disposti anche i tecnici per le operazioni di pignoramenti di beni.

Ovviamente, su questo argomento, non sono mancate e non mancano le polemiche. Particolari proteste arrivano dal mondo dei professionisti e delle partite IVA. Denuncano, infatti, un mancato dialogo i gestori di attività commerciali colpite profondamente dalla crisi economica e che ancora non hanno rilanciato a pieno il loro business dopo il lockdown.

La decisione di sblocco per l’invio delle cartelle esattoriali sembra oramai essere stata presa. Tuttavia, se si considera la nuova fase critica per la gestione della pandemia, non è da escludere un ulteriore rinvio anche dopo la data del 15 Ottobre. Ovviamente, queste decisioni saranno a carico dell’esecutivo attraverso i relativi provvedimenti e decreti.