telegramTelegram è ormai tra le applicazioni di messaggistica istantanea più famose al mondo, nota soprattutto per la sua sicurezza e per il rispetto della privacy. Tuttavia spiare la chat di qualcun altro è molto più semplice di quanto si possa pensare. Ricordiamo però che accedere alle chat di un qualcun altro senza il suo consenso è una pratica illegale punibile per legge.

Come detto spiare le chat Telegram di un altro utente è più facile di quanto si possa pensare, per farlo però bisogna prima prendere alcuni accorgimenti. Esistono infatti delle applicazioni che permettono di monitorare l’attività di un altro utente Telegram senza che questo se ne accorga. Tra le più famose possiamo ricordare Qustodio o mSpy ma per controllare un’altra persona basta anche un’immagine inviata per chat.

Telegram: come spiare un utente del servizio di messaggistica istantanea

 

Chiariamo subito che per poter utilizzare le prime due applicazioni si dovrà avere accesso allo smartphone della vittima. Per poter spiare le chat di Telegram di qualcuno basterà utilizzare Qustodio. L’App nasce come un sistema di parental control ma le sue funzioni permettono anche di controllare le chat dei social network. Il sistema è utile dunque sia per Telegram che per WhatsApp.

Una volta riusciti ad istallare l’applicazione sullo smartphone interessato basterà accedere dal proprio dispositivo per poter controllare le conversazioni. Stesso discorso per mSpy altro sistema di parental control che può essere utilizzato per controllare le chat altrui. Per quanto riguarda le immagini invece, attraverso la URL è possibile risalire all’indirizzo IP del mittente e di conseguenza, individuare la zona di invio del messaggio.