L’ultima generazione di processori del colosso Intel, parliamo della serie denominata Rocket Lake, arriveranno entro il primo trimestre del 2021. Tra le novità, unità grafiche Xe, supporto al PCIe 4.0 e compatibilità con la serie 400 delle schede madri Intel.

A dare la notizia è stata l’azienda stessa, attraverso un post su Medium scritto dal vicepresidente John Bonini, senza però riferire una finestra temporale più specifica. Il tempismo non è casuale: AMD annuncerà stasera le nuove CPU Ryzen. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Intel lancerà la serie di processori Rocket Lake entro il primo trimestre del 2021

Secondo le indiscrezioni, i processori Intel Rocket Lake useranno ancora il processo di produzione a 14 nm, sfruttando però alcune caratteristiche. Videocardz ha riportato che marzo sarà il mese di uscita. I nuovi processori Intel Rocket Lake saranno compatibili con le schede madri della serie 400 di Intel. Sfrutteranno una nuova architettura e, il supporto al PCIe 4.0 e Thunderbolt 4 e le unità grafiche Xe Gen12.

Inoltre, stando a quanto riportato, il top di gamma delle CPU Rocket Lake avrà 8 core e 16 thread con un TDP di 125 W e frequenze di calcolo fino a 5 GHz. Bonini non indica il mese di debutto nello specifiche (si vocifera marzo) e non svela maggiori dettagli, ma in base alle informazioni note le CPU Rocket Lake saranno compatibili con le attuali schede madre serie 400 dotate di socket LGA 1200.

Nonostante siano prodotte nuovamente con processo produttivo a 14 nanometri, saranno contraddistinte da un’architettura totalmente rinnovata, a quanto si mormora un riadattamento dei core Willow Cove identificato dal nome in codice Cypress Cove e una GPU basata su architettura Xe.