game stopGame Stop e Microsoft siglano un accordo pluriennale per una partnership, sta volta però l’Xbox non c’entra nulla. Game Stop è la catena di rivenditori di videogame più famosa al mondo; tuttavia negli ultimi tempi sembra che le cose non vadano poi così bene. Sono molti i negozi sul territorio italiano che hanno chiuso i battenti, complice una politica sull’acquisto dei giochi di seconda mano che è ritenuta da moltissimi utenti assolutamente scorretta.

Secondo altri invece il destino di Game Stop non è ancora segnato; alcuni rumor vogliono la società pronta ad abbandonare il classico negozio per tuffarsi interrante nel mondo digitale; così facendo la società diventerebbe una diretta concorrente di Amazon, anche se solo nel settore della vendita digitale di videogame.

Game Stop: l’accordo con Microsoft per la gestione aziendale

 

Nel frattempo, attendendo il passaggio al digitale, Game Stop ha stretto, come detto, una partnership pluriennale con Microsoft per la gestione delle operazioni aziendali. Niente corsia privilegiata per Xbox dunque ma un accordo, definiamolo così, molto più aziendale che videoludico. La nuova partnership infatti servirà per migliorare aspetti come la comunicazione, la gestione finanziaria e l’inventario.

Una collaborazione che sicuramente darà i suoi frutti ma che al semplice consumatore appassionato del mondo videoludico non sposta poi molto. L’unica grande novità riguarda il programma Xbox All Access. Il servizio permettere di accedere all’acquisto di una Xbox series X, ad un abbonamento di 24 mesi al Game Pass Ultimate e di pagare tutto in modo rateizzato piuttosto che dover versare l’intero importo in unica soluzione.